Articoli

Lunedì, 02 Dicembre 2013 01:00

“Chi è lo Psicologo?”

Facciamo un po' di chiarezza dato che vi è ancora molta confusione tra le diverse figure professionali del NEUROLOGO, dello PSICHIATRA, dello PSICOTERAPEUTA e dello PSICOLOGO.

Tanto per cominciare, il NEUROLOGO e lo PSICHIATRA non sono intercambiabili:

  • il NEUROLOGO si occupa delle malattie del Sistema Nervoso (ictus, sclerosi multipla, morbo di Parkinson, malattie neuromuscolari, epilessie, diagnostica di tumori e malattie cerebrovascolari).
    Fino agli anni settanta in Italia la trattazione delle malattie del sistema nervoso includeva in un unico "corpus" sia le patologie della mente sia le patologie "organiche". Anche in seguito alla riforma ispirata da Franco Basaglia, i due ambiti vennero separati, scientificamente, clinicamente e didatticamente, in neurologia e psichiatria. E' probabilmente a causa di questa antica unione che è dovuta la "confusione" che spesso oggigiorno si fa tra psichiatra e neurologo, sebbene ormai gli ambiti siano nettamente separati e differenziati.
  • Lo PSICHIATRA si occupa della prevenzione, della cura e della riabilitazione dei disturbi mentali dal punto di vista teorico e pratico. Il mantenimento e il perseguimento della salute mentale, viene ottenuto prendendo in considerazione diversi ambiti: medico-farmacologici, neurologici, psicologici, sociologici, giuridici, politici. La terapia psichiatrica prevede solitamente un trattamento farmacologico oppure psicoterapeutico (o, spesso, una combinazione di entrambi); nei casi più gravi si associano solitamente trattamenti supportivi e riabilitativi, anche di tipo sociale. Solitamente si svolge in contesti ambulatoriali, come nei CSM (Centri di Salute Mentale delle ASL), o anche privatamente.
    Nell'ordinamento italiano lo psichiatra è un laureato in medicina e chirurgia con specializzazione post-lauream in psichiatria, quindi è prima di tutto un medico: può prescrivere farmaci generici e/o psicofarmaci con regolare ricetta medica e richiedere e valutare esami clinici (EEG, TC, PET, MRI). Il Medico specialista in Psichiatria è anche abilitato - previa richiesta formale di annotazione in apposito elenco presso il proprio Ordine Provinciale di riferimento - all'esercizio della Psicoterapia, differentemente dagli Psicologi che, per poter esercitare la Psicoterapia, devono ottenere una specializzazione specifica.
  • Lo PSICOTERAPEUTA si occupa della cura di disturbi psicopatologici della psiche umana di natura ed entità diversa, che vanno dal modesto disadattamento o disagio personale fino alla sintomatologia grave, e che possono manifestarsi in sintomi nevrotici oppure psicotici tali da nuocere al benessere di una persona fino ad ostacolarne lo sviluppo, causando fattiva disabilità nella vita dell'individuo.
    A tal fine la psicoterapia si avvale di tecniche applicative della psicologia, dalle quali prende specificazione nei suoi diversi orientamenti teorici: psicoterapia cognitivo-comportamentale, psicoterapia psicodinamica, psicoterapia umanistica, psicoterapia sistemica, psicoterapia psicocorporea e psicoterapia integrativa.
    Professionalmente, in Italia la psicoterapia è una specializzazione sanitaria riservata a Medici e Psicologi iscritti ai rispettivi Ordini professionali, e si consegue mediante un percorso formativo presso scuole di specializzazione universitarie post-lauream, oppure in scuole di specializzazione private.
  • Lo PSICOLOGO è un laureato in psicologia, abilitato all'esercizio della professione e quindi iscritto ad un ordine regionale degli psicologi. Si occupa di:
    • interventi di prevenzione, diagnosi, riabilitazione e sostegno;
    • interventi volti alla comprensione e risoluzione delle situazioni in cui le condizioni personali e la relazione con gli altri possono costituire fonte di disagio e di difficoltà;
    • interventi volti alla crescita personale: migliorare la comunicazione, l'autostima, la propria qualità di vita, etc...;
    • interventi clinici: valutazione e riabilitazione cognitiva (memoria, attenzione, percezione, linguaggio...), e dei disturbi del comportamento, riabilitazione psicosociale, valutazioni cliniche, perizie, diagnosi, etc...;
    • interventi volti al benessere psicofisico: cambiamento delle abitudini (fumo, peso, etc...), controllo e gestione dello stress e delle emozioni.

Informazioni aggiuntive

  • Scritto da: Dott.ssa Maria Facilone

Articoli più letti

La memoria infantile

Analisi cognitiva di come viene ricordato un evento e di come questo puo' influenzare la testimonianza da parte di un...

Leggi tutto

Il labirinto della dipendenza da sostanz…

Questo articolo si propone di analizzare uno dei più intricati, mutevoli ed enigmatici fenomeni sociali: la dipendenza da sostanze. “La tossicodipendenza...

Leggi tutto

Dott.ssa Facilone

Psicologa e Psicoterapeuta ad Orientamento Psicoanalitico, Gruppoanalista, Psicologo Giuridico e Psicopatologo Forense.

Dove sono

Via Giulio Petroni 37/F - 70122 Bari 

Cell. 328 3721698
Email: info@psicologafacilonebari.it

Facebook Like