Articoli

Sabato, 03 Settembre 2016 14:47

I sentimenti vanno coltivati: il punto di vista di Bauman. Dott. Angelo Marsilio.

Vivere una relazione significa procedere insieme in un percorso in continuo divenire, in cui si impara a costruire il proprio modo di essere al mondo in relazione all’altro, intraprendendo un cammino verso il futuro, lungo il quale cercare in ogni momento nuove opportunità di incontro reciproco. Costruire un’identità relazionale implica un lavoro a volte non semplice, vivere insieme significa condividere un tempo ed uno spazio in cui trovare l’equilibrio tra autonomia e relazionalità, in cui le emozioni e le sensazioni vissute, attraverso elaborazioni consapevoli ed inconsapevoli, ci guidano nella definizione di regole esplicite o tacite, comportamenti e significati condivisi, scrivendo attraverso il tempo un racconto comune che sostiene il senso e le ragioni dello stare insieme.

Nell’epoca contemporanea, in cui la novità e la dimensione provvisoria sembrano prevalere sulla durata delle relazioni, le emozioni non hanno l’opportunità di tramutarsi in sentimenti. Oggi l’uomo si trova ad affrontare la lacerazione tra la voglia di provare nuove emozioni e il bisogno/paura di un amore autentico, di un legame profondo. È quanto sostiene il filosofo e sociologo Zygmunt Bauman, che nelle sue opere descrive le tante dimensioni di un mondo che genera alienazione e precarietà, anche nei rapporti personali e d’amore,  di cui qui riporto una sua intervista significativa sull’argomento e pubblicata qualche anno fa: Bauman: “Le emozioni passano, i sentimenti vanno coltivati”.

Un ulteriore commento al pensiero di Bauman è contenuto nell’articolo Legami “liquidi” nella società contemporanea.

Per approfondimenti sull’argomento e sul mondo liquido:
– Z. Bauman, Amore liquido, Laterza, 2006.
– Z. Bauman, Cose che abbiamo in comune. 44 lettere dal mondo liquido, Laterza, 2012.
– Z. Bauman, Modernità liquida, Laterza, 2006.
– Z. Bauman, Vita liquida, Laterza, 2006. 

Immagine di arztsamui – su FreeDigitalPhotos.net

Dott. Angelo Marsilio - Articolo Distribuito con Licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 3.0 IT - https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/

Informazioni aggiuntive

  • Scritto da: Dott. Angelo Marsilio - Articolo Distribuito con Licenza Creative Commons CC BY-NC-SA 3.0 IT - https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/

Articoli più letti

La memoria infantile

Analisi cognitiva di come viene ricordato un evento e di come questo puo' influenzare la testimonianza da parte di un bambino. La deposizione del soggetto in età minorile può essere assunta...

Leggi tutto

Il labirinto della dipendenza da sostanz…

Questo articolo si propone di analizzare uno dei più intricati, mutevoli ed enigmatici fenomeni sociali: la dipendenza da sostanze. “La tossicodipendenza ha una genesi assai profonda. Nella prima fase l’individuo crede...

Leggi tutto

Dott.ssa Facilone

Psicologa e Psicoterapeuta ad Orientamento Psicoanalitico, Gruppoanalista, Psicologo Giuridico e Psicopatologo Forense.

Dove sono

Via Giulio Petroni 37/F - 70122 Bari 

Cell. 328 3721698
Email: info@psicologafacilonebari.it

Facebook Like